In occasione del 2 giugno, festa della Repubblica, a Roma si riuniranno tutte le associazioni antifasciste legate alla resistenza al nazifascismo, per aprire il Forum che lancerà l’iniziativa di intitolare piazze, vie, giardini, parchi e scuole a partigiani e partigiane, ad antifascisti e antifasciste, internati militari e politici e a tutti i combattenti per la libertà. Sul palco insieme l’ANPI (Associazione nazionale partigiani d’Italia), la FIAP (Federazione Italiana associazioni partigiane) e la FIVL (Federazione italiana volontari della libertà) le realtà che dal 1948 riuniscono le anime della lotta di liberazione divise tra comunisti, cattolici, autonomi, socialisti, azionisti, monarchici.

Tra i delegati saranno presenti anche la presidente dell’Associazione Toscana Volontari della Libertà Simonetta Simonetti e il consigliere nazionale della FIVL Andrea Giannasi, che accompagneranno con il labaro toscano il presidente nazionale della FIVL Francesco Tessarolo.

“ATVL da Lucca porterà a Roma – ricorda Simonetta Simonetti – il ricordo dei partigiani autonomi come Manrico Ducceschi Pippo, Leandro Puccetti, dei patrioti come il sen. Ferdinando Martini, l’on. Augusto Mancini, l’ing. Di Ricco, l’avvocato Velani, Carlo Gabrielli Rosi e Mandoli, e dei tanti sacerdoti caduti per difendere gli ultimi, i perseguitati. Coglieremo l’occasione per donare ai delegati presenti il libro dell’ATVL che racconta la storia della resistenza a Lucca e il saggio di Walter Ramacciotti sull’eccidio della Certosa di Farneta”.

L’evento dopo i saluti della Presidente della Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati e del Presidente della Camera Roberto Fico accoglierà le voci di coloro che hanno con la propria vita contribuito a far nascere la repubblica italiana.

Pe questo sul palco anche l’ANPC, l’Associazione Nazionale Partigiani Cristiani, l’ANED l’Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti, l’ANEI l’Associazione nazionale ex internati, l’ANFIM l’Associazione Nazionale Famiglie Italiane Martiri, l’ANPPIA l’Associazione Nazionale Perseguitati Politici Italiani Antifascisti, l’ANRP l’Associazione Nazionale Reduci dalla Prigionia e l’Associazione italiana combattenti volontari antifascisti di Spagna.

“Si tratta di un evento di grande respiro nazionale – sottolinea Andrea Giannasi – che unisce tante anime diverse che vanno dai partigiani ai patrioti, dai prigionieri di guerra agli internati, dai perseguitati ai familiari dei martiri. Un insieme di voci diverse che però si trovano unite nei valori espressi dalla Costituzione italiana. Diritti e doveri dei cittadini che vivono nelle scelte democratiche e repubblicane e che combattono ogni giorno per l’eguaglianza, la libertà, la fraternità. E siamo orgogliosi che ATVL e Lucca siano in primo piano a questo evento fondante”.

Il forum si terrà mercoledì 2 giugno alle ore 11 presso la sala del Teatro Aquila, verrà aperto con l’inno nazionale e nella parte centrale Isabella Insolvibile, dell’istituto Nazionale Ferruccio Parri, terrà una lectio storica dal titolo “Dalla Resistenza alla Repubblica”